Giardini rappresenta l’Umbria al “Madonnino”

Giardini al Madonnino

Una specifica gamma per il territorio della Maremma pensato da Giardini Spa specialmente per bovini ed ovini in rappresentanza dell’Umbria: sarà questa la missione della società del Trasimeno in occasione della 39° Fiera del Madonnino di Grosseto, tradizionale appuntamento per tutta la Maremma e per la bassa Toscana e l’alto Lazio.

Migliaia di allevatori e agricoltori si daranno appuntamento per quattro giorni al centro fiere toscano da sabato 22 aprile in poi, per conoscere le novità che caratterizzeranno il settore primario nei prossimi anni.

I nuovi prodotti pensati da Giardini Spa, specializzata in alimenti per tutti gli animali con particolare attenzione a quelli da reddito con sede a Castiglione del Lago, si connotano per la presenza di cereali provenienti prevalentemente dall’Umbria e dalla Toscana e per ricette particolarmente orientate al “benessere animale”, sia per i capi destinati principalmente alla stalla sia per quelli più orientati a vivere in zone di prevalente pascolo.

La gamma “Maremma” di Giardini si avvarrà anche del Bollino di Provenienza del Trasimeno, una garanzia di qualità da tempo apprezzata dagli operatori toscani.

Ecco il 2017, 65 anni di storia

65mo-giardini

Si conclude il 2016, l’anno nel quale abbiamo celebrato i 40 anni di vita del sito produttivo in cui opera oggi Giardini Spa. E’ stato un anno importante che ha consentito all’azienda di consolidare la propria affermazione sul mercato.

Il 2017 sarà un nuovo anno di celebrazioni: ricorrono infatti i 65 anni dalla fondazione dell’impresa, una storia lunga quanto l’intera storia dell’industria mangimistica organizzata italiana. Un primato rilevante che attesta il ruolo fondamentale di Giardini Spa nel territorio e in uno dei comparti cruciali per l’economia nazionale.

A tutti auguri di Buon Natale e Felice 2017!

Giardini venerdì con Assalzoo a Perugia per la filiera

Giardini Spa partecipa all’incontro con ricercatori, imprenditori, esperti del settore distributivo e amministratori con l’obiettivo comune di promuovere le eccellenze della filiera zootecnica, troppo spesso vittima di pregiudizi mediatici costruiti su falsi miti. È questo lo spirito con il quale il Gruppo Giovani Assalzoo (Associazione Nazionale Produttori di Alimenti Zootecnici), ha deciso di promuovere la giornata di confronto e di studio “Comunichi@mo la filiera”, che si terrà nell’aula magna del Dipartimento di agraria dell’Università degli studi di Perugia, a partire dalle 10 fino alle 16.

L’incontro si apre alle 10 con i saluti di Alberto Allodi (presidente di Assalzoo) e di Francesco Tei (direttore del Dipartimento di agraria). Agostino Macrì (Unione nazionale consumatori) focalizzerà l’attenzione sulle esigenze del consumatore e sulle carenze comunicazionali della filiera. Giuseppe Pulina, docente dell’Università degli studi di Sassari, membro del Comitato Scientifico per l’Innovazione di Assalzoo e dell’Associazione per la Scienza e le Produzioni Animali, tratterà il tema delle professionalità coinvolte nell’allevamento in Italia. Sulla ricerca scientifica a supporto della filiera si concentreranno due docenti dell’Università di Perugia, Cesare Castellini (Dipartimento di scienze agrarie, alimentari e ambientali ) e Massimo Trabalza Marinucci (Dipartimento di medicina veterinaria). Del  controllo pubblico come partner della filiera parlerà Massimo Chiovoloni, direttore del Dipartimento di prevenzione Uoc igiene degli allevamenti e delle produzioni zootecniche. Sarà poi Paolo Lucheroni, responsabile carni di Pac 2000A Conad, a delineare le scelte comunicazionali della grande distribuzione organizzata.

I lavori riprenderanno alle 14.30 con Antonio Boschetti, capo redattore de l’Informatore Agrario, che affrontare la questione de ‘I drivers della comunicazione’. A conclusione del convegno si terrà una tavola rotonda durante la quale a elaborare una strategia di risposta alle esigenze del consumatore. I partecipanti al dibatti saranno Fernanda Cecchini (assessore alle politiche agricole e agroalimentari della Regione Umbria), Benedetta Mayer (presidente dei giovani di Assalzoo), Francesco Divella (presidente dei giovani imprenditori di Federalimentare), Barbara Bordoni (presidente dei giovani imprenditori dell’Associazione industriali delle carni e dei salumi), Raffaele Maiorano (presidente del comitato di presidenza di Anga – giovani di Confagricoltura), Giuseppe Pulina, Paolo Lucheroni e Agostino Macrì.

L’incontro fa parte di una tre giorni che vede il Gruppo Giovani di Assalzoo giovedì 7 aprile ospite della Brunello Cucinelli Spa e sabato 9 aprile in visita alle Cantine Grigi a Montefalco e alla città di Assisi.